Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

lunedì 16 aprile 2012

Primavera di pappardelle

Questo piatto l'ha cucinato mia mamma per Pasqua.
Era una giornata molto calda e con tanto sole e tra le verdurine a julienne ed i gamberetti, mi ricordava molto la primavera.
Ora ne pubblico il post cogliendo l'occasione per partecipare al contest "e tu di che pasta sei?" ed anche come gesto scaramantico per far tornare il sole ed il caldo di quella giornata.

Ingredienti per 4 persone:
- 500 gr di pappardelle Giovanni Rana
- 400 gr di code di gamberi sgusciate
- 2 zucchine piccole
- 2 carote piccole
- 1 cipolla piccola
- panna Sterilgarda qb

Far sbollentare le code di gamberi in acqua bollente per 5 minuti dalla ripresa del bollore, colarli e sgusciarli.
Tagliare a julienne o con l'aiuto della mandolina le zucchine e le carote.
Affettare sottilmente la cipolla, farla soffriggere in un tegame con un filo d'olio, aggiungere le zucchine e le carote e far rosolare a fuoco lento finché si siano leggermente ammorbidite ma facendole rimanere croccanti.
Aggiungere due cucchiai di panna amalgamando tutte le verdure tra loro.
Far cuocere le pappardelle in abbondante acqua salata.
Scolarle ed aggiungere alla verdure insieme ai gamberi.
Aggiungere un poco d'acqua di cottura se la pasta rimanesse troppo asciutta, se necessario aggiungere ancora un po' di panna.
Servire con una spolverata di pepe e parmigiano, se piace con il pesce.

Buon inizio!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di:
http://blog.giallozafferano.it/mezzestagioni/e-tu-di-che-pasta-sei/

3 commenti:

  1. Ciao cara!!! E' un piacere conoscerti e conoscere il tuo blog!!! Sei stata la prima a partecipare :) ne sono felicissima!!! Domani inizio l'elenco dei partecipanti e ti inserisco!!! Bellissima la ricetta, la rifarò presto :) Ti aspetto con altre ricette!!! buonanotte!!!

    RispondiElimina
  2. Golosissimeeeeeeeeeeeeeeee
    Complimenti x la ricetta e il bellissimo blog
    Baci

    RispondiElimina
  3. Buonissima!
    Con tutti quegli ingredienti freschissimi non può che far pensare alla primavera!
    Passa a trovarmi se ti va!
    Ciao! :-)

    RispondiElimina