Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

martedì 29 gennaio 2013

Torta del nonno

Questo dolce è il mio ritorno.
Un paio di mesi di assenza.
E siamo quasi al giro di boa del primo blog-compleanno.


Il giorno del funerale del mio ultimo nonno.
Ed io non ho potuto partecipare.
Che cosa potevo fare di meglio se non cucinare?
Rendendogli omaggio in quello che lui sapeva fare bene.
Rinnovando la passione che lui mi ha passato.

Eh già, oggi è il giorno dell'ultimo addio a mio nonno Battista.
92 anni vissuti intensamente e in salute fino all'ultimo.
Mai un lamento o un malanno.
Ma arriva il giorno in cui una dolore alla schiena lo fa preoccupare e chiama a sè i suoi figli.
Forse si è spaventato, forse "se lo è sentito", chissà.
Sono felice di averlo salutato quando i miei genitori lo han portato a casa loro per poi fargli fare, il giorno seguente, una serie di esami di accertamento delle condizione mediche generali.
Questa era il modo migliore per dirci addio.
Non una lunga malattia come la nonna Lina - o gli altri due miei nonni.
Non in solitudine come tutti noi temevamo.
Senza sofferenza.
Ma, seppure in ospedale, in famiglia.
Famiglia che sempre gli è stata vicino e che in poco più di un'ora gli si è stretta attorno.
Un'addio in sordina, ma che rispecchia il suo modo di essere, tranquillo, pacato e "senza troppe parole".
Arriva purtroppo il momento in cui anche la fiamma più viva si spegne.

Questa torta la dedico a te, nonno.
E la dedico a tutti i nonni che ho perso.
Nonna Lina, la prima.
Nonno Nino.
Entrambi nello stesso anno. Anno davvero funesto quello, il 2005.
Nonna Pina.
Ed ora nonno Battista.

Certo il vuoto c'è.
Vuoto per averti perso e vuoto per aver perso tutti i nonni.
Mi rimangono i ricordi, tanti, di ognuno di voi. E per sempre li porterò con me. Gelosamente.

Ingredienti:
- 45 gr di noci
- 45 gr di mandorle spellate
- 45 gr di nocciole
- 180 gr di farina
- 100 gr di fruttosio
- 1 cucchiaio di zucchero vanigliato
- 50 ml di latte
- 150 gr di cioccolato fondente
- 50 gr di burro
- 2 uova 
- 1/2 bustina di lievito per dolci




Ho fatto sciogliere per 3 minuti burro e cioccolato a pezzetti nel microonde.
Nel frattempo ho tritato nel mixer la frutta secca.
Ho unito le uova al cioccolato e burro sciolti e leggermente freddati.
Ho aggiunto la frutta secca.
Ho amalgamato farina, gli zuccheri ed il lievito.
Ho aggiunto questi ingredienti secchi al composto precedente ed infine ho unito il latte.
Ho rivestito una teglia di 22 cm di diametro con carta forno.
Ho cotto in forno statico, preriscaldato a 180°C, per circa 20 minuti o comunque fino a quando, inserendo uno stuzzicadenti nella torta, questo nel fuoriesca asciutto.


13 commenti:

  1. Mi dispiace molto per tuo nonno Battista, è comunque bello che tu porti dentro di te il suo ricordo.
    Sono sicura che si starà godendo il profumo del tuo dolce

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. I nonni ce li portiamo nel cuore per sempre. Tu lo hai saluto nel modo migliore. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Tuo nonno sarebbe contento di leggere come l'hai ricordato...e con te vivrà sempre nel ricordo :-)

    RispondiElimina
  4. Che bei commenti, grazie!!!
    è bello che, nonostante i mesi di assenza, leggiate ancora i miei post e mi siate vicine, lo apprezzo molto, grazie amiche

    RispondiElimina
  5. I nonni rimangono per sempre nel cuore come i loro insegnamenti. Una torta fantastica, complimenti :)

    RispondiElimina
  6. ...mi dispiace, perfortuna i nonni restano nel cuore attraverso tanti ricordi....nel mio caso spesso e volentieri legati alla cucina,,,cri

    RispondiElimina
  7. Mi dispiace davvero, ti sono vicina nel mio piccolo...gli ha fatto davvero un ultimo bellissimo saluto!!

    RispondiElimina
  8. mi spiace tanto per tuo nonno, ti abbraccio forte...

    RispondiElimina
  9. Ciao! Pensa alla fortuna che hai avuto a conoscere e godere della compagnia di tutti i tuoi nonni, io purtroppo, causa guerra, i nonni maschi non li ho nemmeno mai conosciuti, eppure con le storie e racconti delle nonne mi sembra di si, anche le mie adorate nonne non ci sono più da qualche anno, ma sono con me sempre.
    Sembrano parole scontate, ma tanto, tanto vere.
    Un bacino.
    Cri

    RispondiElimina
  10. strepitosa!!! la voglio assaggiare, posso una fetta???

    RispondiElimina
  11. I tuoi nonni saranno orgogliosi di questa meravigliosa torta.
    E' la fortuna più grande del mondo arrivare a quell'età in piena salute.
    Un abbraccio Lauretta, bentornata.

    RispondiElimina
  12. ha un aspetto fantastico, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  13. La torta e' bellissima, la ricetta interessante ed il tuo racconto e' commuovente.....
    Bye
    Maurizia

    RispondiElimina